La Rosa Energy si occupa di qualsiasi tipologia di isolamento nel settore industriale

Vitivinicolo - Alimentare

La nostra azienda vanta una grande esperienza nella coibentazione degli impianti dedicati alla produzione alimentare. I processi produttivi nel settore alimentare si attengono a precise regole che tutelano l’igiene per salvaguardare la salute del consumatore, per questo è richiesto l’utilizzo di macchinari, strumenti e materiali adeguati.
L’utilizzo del poliuretano espanso rivestito in alluminio e acciaio inox garantisce la miglior performance termica associata ad un’estrema leggerezza e durata nel tempo. Il poliuretano espanso è spesso utilizzato quando gli impianti devono sostenere prestazioni termiche elevate come nella catena del freddo per uso alimentare. Inoltre, elemento determinante, il poliuretano non è inserito nell’elenco riguardante le sostanze cancerogene ad uso industriale stilato dalla commissione nazionale designata dal Ministero della Salute.

La Rosa Energy ha sviluppato una divisione dedicata alla coibentazione termica di serbatoi di stoccaggio, autoclavi, vasche, scambiatori e linee di trasferimento realizzate per cantine e industrie enologiche facendo uso di tecnologie e materiali che assicurino la massima stabilità biologica del prodotto prima dell’imbottigliamento.

Gli altri settori

Vitivinicolo – Alimentare • Chimico – farmaceutico • manifatturiero
Automotive • Petrolifero • Siderurgico • Termoelettrico • Militare

La Rosa Energy sviluppa l’attività di progettazione e la posa in opera di materiali coibentanti negli impianti industriali di qualsiasi tipologia, sia in strutture di nuova costruzione che nei progetti dove è in atto un processo di ampliamento. L’azienda opera anche in grandi strutture civili che necessitano di attuare interventi per ottemperare alle nuove normative sul risparmio energetico.

L’attività dell’azienda iniziò oltre cinquant’anni fa realizzando isolamenti termici nei grandi impianti sorti durante l’Italia del boom economico. Da allora sono cambiati i tempi, le tecnologie, le metodologie, ma la passione per il nostro lavoro è rimasta immutata.
Tutti gli impianti dove gli sbalzi termici sono elevati richiedono prodotti coibentanti di qualità che garantiscano stabilità termica nel tempo. Dove la temperatura è molto alta, generalmente si procede utilizzando coppelle in lana di roccia ad alta densità, materassini dello stesso materiale su rete metallica, Kraft alluminata o fibroceramica. Le basse temperature richiedono poliuretano espanso a spruzzo, isolante in gomma elastomero a cellule chiuse e coppelle in polistirolo autoestinguente ad incastro per assicurare un isolamento ottimale.